skip to Main Content

I nostri servizi

Lavoriamo da oltre 30 anni per offrire soluzioni professionali e sempre più all’avanguardia verso ogni paziente.

ORTODONZIA

Migliorare il sorriso e la funzionalità

Cos’è l’ortodonzia?

L’ortodonzia è quella branca dell’odontoiatria che ha lo scopo di prevenire, eliminare o migliorare le anomalie della posizione (malocclusione), costituzione e sviluppo di
denti e ossa mascellari, mantenendo o ripristinando la posizione più corretta possibile, sia esteticamente sia funzionalmente.

Quali sono le terapie?

A seconda dell’età e del problema ortodontico posso essere utilizzati apparecchi mobili o fissi.

l’apparecchio mobile è un manufatto che non è fissato in modo permanente ai denti, ma viene applicato solo per una parte della giornata, di solito durante le ore notturne.
è utilizzato anche in età precoce, poichè sfrutta il potenziale di crescita del bambino, guidando la corretta crescita non solo dei denti, ma anche delle ossa

l’apparecchio fisso è l’insieme di piastrine di metallo incollate permanentemente ai singoli denti e il filo ortodontico che induce i movimenti necessari. Può essere utilizzato a qualsiasi età, anche in pazienti adulti. Si può parlare anche di apparecchio fisso estetico, costituito prevalentemente da componenti dello stesso colore dei denti. Tale caratteristica lo rende meno visibile e preferibile per l’uso nei pazienti adulti.

Quando è consigliato un trattamento ortodontico?

Sono diverse le motivazioni, di tipo estetico o funzionale, che possono portare alla scelta di un trattamento ortodontico. Dental Savio invita i propri pazienti a effettuare una visita preliminare per ottenere una valutazione personalizzata.

SBIANCAMENTO DENTALE

Un sorriso più bello e smagliante

Cos’è lo sbiancamento?

Lo sbiancamento è una procedura che ha lo scopo di migliorare l’estetica del sorriso, eliminando le pigmentazioni presenti all’interno della struttura dello smalto, con il risultato di avere denti più bianchi. Gli agenti sbiancanti utilizzati sono il perossido di idrogeno o il perossido di carbammide, in concentrazioni variabili secondo il trattamento.

Come agisce lo sbiancante?

E’ importante sottolineare che lo sbiancamento non danneggia lo smalto o il dente, ma agisce all’interno dello smalto, rompendo i legami molecolari che costituiscono le macchie, che diventano così meno visibili. L’unico effetto collaterale che può essere riscontrato in seguito a sbiancamento è un aumento transitorio della sensibilità dei denti, con durata variabile da poche ore a 2-3 giorni.

Come si effettua il trattamento?

Il trattamento sbiancante può essere eseguito con due diverse modalità:

in studio, nell’arco di una o più sedute, utilizzando uno sbiancante a concentrazioni elevate di perossido di idrogeno

a casa, con mascherine personalizzate all’interno delle quali il paziente posiziona il gel sbiancante.

Quanto dura?

Il risultato e la durata del trattamento sono legati allo stile di vita e alla dieta (es. fumo, assunzione di bevande coloranti quali caffè, vino).

ODONTOIATRIA PEDIATRICA

Proteggere i denti fin da piccoli

Quando sottoporre i bambini al primo controllo?

L’attenzione alla salute orale deve cominciare già in età infantile, seguendo con cura la crescita dentale e prevenendo l’insorgenza di carie. Si consiglia una prima visita dal dentista attorno ai quattro anni, in modo da eseguire un controllo precoce e fare familiarizzare il bambino con lo studio dentistico, seguita da controlli annuali o semestrali per monitorare la dentizione. Attorno ai sei anni i bambini cominciano ad avere i primi denti permanenti, su cui è necessario valutare l’esecuzione di sigillature, per prevenire l’insorgenza di carie.

Quali terapie si eseguono sui denti decidui?

Quando i denti decidui presentano delle carie, è opportuno curarli, proprio come avviene per i denti permanenti, perchè hanno una importanza fondamentale nel guidare la crescita dei denti permanenti e delle ossa mascellari, mantenendo lo spazio necessario nella bocca del bambino. La cura può consistere in un’otturazione, se la carie non è profonda, o in una devitalizzazione, se la carie ha raggiunto la polpa dentale. Quando il dente è già troppo compromesso e si rende necessaria l’estrazione, spesso si ricorre a dei piccoli apparecchi per mantenere lo spazio necessario all’eruzione del dente permanente. La valutazione del tipo di cura da eseguire dipende anche dall’età del bambino e dal tempo che manca all’eruzione dei corrispondenti denti permanenti (ricordando che gli ultimi denti decidui cadono dopo i dieci anni, anche fino ai 13).

Cos’è la sigillatura?

La sigillatura è una procedura raccomandata per prevenire l’insorgenza di carie sui molari permanenti, quando il bambino non ha ancora una buona praticità con dentifricio e spazzolino.
La sigillatura è un intervento assolutamente indolore e rapido, che consiste nell’applicazione di una resina fluida per coprire i solchi dei molari e renderli più facilmente detergibili, impedendo il ristagno della placca batterica e riducendo la possibilità di sviluppare carie.

TERAPIA DI CONSERVAZIONE

Mantenere i denti sani

Cosa si intende per Terapia di Conservazione?

La terapia conservativa si occupa di ripristinare la funzione, la morfologia e l’integrità della struttura dentale persa, mediante ricostruzione o otturazione. La perdita di tessuto dentale è nella maggior parte dei casi conseguenza di carie, ma può essere causata anche da traumi.

Che tipi di ricostruzioni esistono?

Le ricostruzioni si dividono in otturazioni e intarsi.

Le otturazioni sono ricostruzioni eseguite alla poltrona in un’unica seduta, con materiale resinoso che mima esattamente il colore del dente. Si ricorre a questo tipo di ricostruzione quando la perdita di struttura dentale è ridotta.

Gli intarsi sono ricostruzioni eseguite in laboratorio utilizzando un’impronta del dente appositamente preparato, e poi cementate alla poltrona. L’intarsio è la ricostruzione di prima scelta quando la quantità di dente perso è troppo elevata per eseguire una semplice otturazione.

ENDODONZIA

Curare e prevenire le infezioni

Cos’è l’endodonzia?

L’endodonzia si occupa di curare la polpa dentale, l’insieme di nervi e dei vasi presenti all’interno di ogni dente.
Quando una carie è molto profonda, oppure in presenza di particolari traumi, la polpa può andare incontro a infiammazione con un danno irreversibile, per cui si rende necessaria una terapia canalare (conosciuta comunemente come devitalizzazione).

Cos’è la terapia canalare?

La terapia canalare consiste nel trattamento della polpa del dente, allo scopo di risolvere l’infiammazione o l’infezione, eliminare il dolore e proteggere il dente da future infezioni.
La polpa viene rimossa, con successiva preparazione e decontaminazione dei canali radicolari che, una volta puliti, sono riempiti con materiale inerte, per impedire successive contaminazioni batteriche.

Che strumenti vengono usati?

Prima di procedere con una terapia canalare viene sempre eseguita una radiografia digitale del dente da trattare, per conoscerne l’anatomia.
Per la preparazione dei canali utilizziamo strumenti rotanti in nichel-titanio, che rendono il trattamento più rapido.
Per determinare l’esatta lunghezza dei canali su cui si lavora utilizziamo un sofisticato apparecchio, il rilevatore d’apice. Le terapie canalari sono eseguite con l’ausilio di occhiali ingranditori, che favoriscono una visione migliore dei canali del dente, spesso complessa ad occhio nudo.

IGIENE DENTALE

Prevenire è meglio che curare

Perché prevenire?

La prevenzione é fondamentale per mantenere il cavo orale in buona salute, per proteggere dalle patologie principali a carico di denti e gengive e per migliorare la durata e l’efficacia dei trattamenti.

Come prevenire?

La prevenzione si attua tramite il controllo della placca batterica, responsabile di carie e malattie parodontali. Se non rimossa dallo spazzolino, la placca con il tempo si trasforma in tartaro, che ha una consistenza più dura e che non si rimuove con la normale igiene a casa. Inoltre i batteri non rimossi possono raggiungere altri organi del corpo, generando infiammazioni e intervenendo nell’insorgenza di diverse malattie.

Un sistema unico di prevenzione.

Dental Savio utilizza un sistema di controllo accurato che consente di visualizzare facilmente la placca, calcolandone la percentuale presente nel cavo orale del
Paziente (foto piccola). In questo modo è possibile monitorare e rimuovere in maniera efficace placca e tartaro, anche nei punti meno visibili. Il nostro obiettivo è riportare il livello di placca sotto il 25%, condizione indispensabile per garantire una pulizia veramente costante e la buona salute del cavo orale, motivando la costanza e l’attenzione del Paziente.

I nostri programmi d’igiene orale agiscono a due livelli:

1 • Rimozione di tartaro sopra e sotto gengivale con strumenti a mano e a ultrasuoni, per riportare i tessuti parodontali ad una condizione di salute.

2 • Mantenimento dello stato di salute raggiunto mediante l’educazione a una corretta igiene orale domiciliare e il monitoraggio del livello di salute.

PROTESI

Ritrovare la funzionalità con naturalezza

Cosa sono le protesi?

Le protesi dentarie sono dispositivi medici realizzati su misura per ripristinare l’integrità di denti danneggiati a causa di carie, traumi, usura, o per sostituire denti mancanti o irrimediabilmente compromessi. Le diverse soluzioni protesiche che il nostro Centro offre condividono tutte il medesimo scopo: la soddisfazione estetica e funzionale del paziente.

Qual è la protesi adatta a me?

Il vasto campo delle protesi dentarie si può ricondurre essenzialmente due tipologie: fisse o rimovibili

le protesi fisse sui denti naturali sono protesi cementate ai denti, che possono ricoprire singoli denti (corone) o ricoprire più denti (ponti). Le protesi fisse su impianti sono protesi cementate o avvitate direttamente agli impianti endossei. Al giorno d’oggi, le soluzioni di tipo fisso permettono di risolvere tantissimi casi, dal dente singolo all’intera arcata, garantendo un comfort estetico e masticatorio ideale.

le protesi rimovibili sono protesi che sostituiscono o parte dei denti mancanti in arcata o l’arcata intera. Nel primo caso sono ancorate ai denti rimasti tramite ganci o attacchi, nel secondo caso sfruttano solo l’appoggio offerto dalle gengive. Possono comunque essere inserite e rimosse dal paziente stesso in qualsiasi momento.

Di che materiale sono fatte le protesi?

le protesi fisse come corone e ponti possono essere costituite da una struttura in metallo ricoperta da ceramica oppure possono essere totalmente in ceramica. Il nostro laboratorio odontotecnico ormai da diversi anni si avvale delle tecnologie digitali CAD-CAM per la fabbricazione di protesi in ceramica integrale che per precisione, resistenza meccanica e caratteristiche estetiche permettono di ottenere dei restauri che si integrano con naturalezza e durano nel tempo.

le protesi rimovibili sono realizzate completamente in resina o da parti di resina e di metallo. Il risultato estetico e il comfort durante la masticazione, anche se inferiori alle protesi fisse, sono accettabili e offrono valide alternative laddove non ci siano le condizioni per una soluzione fissa.

IMPLANTOLOGIA

Ritrovare una dentatura perfetta

Cos’è l’implantologia?

L’implantologia è quella branca della chirurgia orale che comprende tutte le tecniche dedicate all’inserimento degli impianti dentali per sostituire i denti mancanti o irrimediabilmente compromessi. Gli impianti dentali sono dispositivi biomedicali generalmente a forma di vite, che vengono inseriti nelle ossa mascellari per poter fungere da pilastri per corone o ponti. Possono essere inseriti sia in zone prive di denti già da tempo, sia in siti di denti appena estratti.

Come e quando ricorrere agli impianti?

Qualsiasi persona, terminato il periodo di crescita e in buono stato di salute, può potenzialmente sottoporsi a chirurgia implantare, per esempio per sostituire un dente fratturatosi, uno o più denti mancanti, oppure perchè stanca di portare la protesi rimovibile. Prima di pianificare l’inserimento di un impianto si eseguono indagini radiologiche 3D per verificare la quantità di osso disponibile. Lo studio Dental Savio è dotato di un’apparecchiatura TAC di tipo cone-beam, che permette di ottenere immagini tridimensionali delle ossa mascellari in tempi rapidi (circa 20 secondi) e con dosi di radiazioni molto inferiori rispetto ad una TAC tradizionale.

E’ dolorosa?

Tutte le procedure sopracitate vengono eseguite in anestesia locale per il controllo del dolore. Inoltre proponiamo di eseguire l’intervento in sedazione cosciente, sotto lo stretto controllo di un medico anestesista, tutte le volte che per la durata o per le particolari condizioni psico-fisiche del Paziente riteniamo che l’intervento sia eccessivamente stressante. Ciò aiuta il Paziente a vivere l’esperienza con il minor disagio possibile.

Quanto tempo serve?

I tempi e le procedure operative non sono uguali per tutti i Pazienti, ma variano in base alle esigenze e alle condizioni anatomiche esistenti. In alcuni casi si possono caricare subito con un provvisorio avvitato direttamente all’impianto, in altri casi è necessario attendere la guarigione dell’impianto.
In entrambe le situazioni bisogna aspettare un tempo biologico di 3/5 mesi dopo la chirurgia, affinchè gli impianti si integrino nell’osso, dopodichè si può procedere con le protesi definitive.

Cos’è l’implantologia a carico immediato?

Le tecniche a carico immediato ci permettono di consegnare una protesi di un’arcata intera fissa su impianti in un’unica giornata. Gli impianti sono posizionati tramite una mascherina chirurgica, ottenuta precedentemente tramite computer, e infine la protesi precedentemente realizzata viene connessa agli impianti. Questa tecnica, tramite l’ausilio delle tecnologie digitali, permette di coniugare precisione e rapidità di risultati.

Back To Top